L’isola di Pasqua e le sue statue misteriose

L’Isola di Pasqua, scoperta nel 1722 proprio il giorno di Pasqua dall’esploratore olandese Jacob Roggeveen, è oggi conosciuta anche con il nome con cui la chiamavano i nativi, ovvero Rapa Nui.

Questa terra, data la sua posizione, è la più sperduta del mondo in quanto si trova a circa 3500 chilometri di distanza dalle coste del Cile immersa tra le celestiali acque dell’Oceano Pacifico.

Il suo aspetto remoto la rende un gioiello incontaminato, un luogo che fa molto gola ai turisti desiderosi di scoprire cosa si nasconde dietro quelli che si possono definire i veri e propri padroni di casa ovvero i moai, statue di pietra ricavate da un unico blocco di tufo vulcanico, alte anche fino a 23 metri il cui peso può raggiungere le 86 tonnellate.

 

La Posta Pneumatica

La posta pneumatica, anche nota come sistema di tubi pneumatici o tubi di Lamson, è un meccanismo di recapito di oggetti (tipicamente contenenti messaggi), in cui alcuni contenitori cilindrici vengono propulsi attraverso una rete di tubi tramite l’aria compressa oppure il vuoto generato da pompe.

San Nicola- Patrono di Bari

 

San Nicola di Bari, noto anche come san Nicola di Myra, san Nicola dei Lorenesi, san Nicola Magno, san Niccolò e san Nicolò (Patara di Licia, 15 marzo 270 – Myra, 6 dicembre 343), è venerato come santo dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e da diverse altre confessioni cristiane, fu vescovo greco di Myra (oggi Demre), una città situata in Licia, una provincia dell’Impero bizantino, che si trova nell’attuale Turchia.

La sua figura ha dato origine alla tradizione di Babbo Natale, personaggio noto anche al di fuori del mondo cristiano.

 

Indice di Quetelet (BMI)

Adolphe Quetelet (1796-1874) matematico e statistico belga nei suoi studi sui dati antropometrici della crescita umana concluse che “il peso cresce con il quadrato dell’altezza”, descrivendo nel 1832 il rapporto tra le due misure: l’indice Quetelet. Oltre un secolo dopo l’indice Quetelet è stato utilizzato negli studi sull’obesità.

Francobolli assicurativi per le vie di mare

 

Un inventore olandese, tal Cornelis Van Blaaderen (1875-1933), aveva brevettato negli Stati Uniti un contenitore galleggiante, appunto chiamato in lingua olandese “drijvende brandkast”, come evidenziato nelle vignette dei nostri pezzi.

Nel 1920 il nostro inventore riuscì a spuntare un contratto con le Poste Olandesi; la costruzione degli involucri sarebbe stato a suo carico e da parte del governo sarebbe stata pagata una tassa per ogni chilo di corrispondenza trasportata. Ma ci si rese subito conto che la tassa pagata non riusciva a coprire i costi e quindi si stabilì che il mittente avrebbe pagato una tassa postale addizionale, il cui ricavato sarebbe stato diviso tra Van Blaaderen ( 5/8 ) e l’amministrazione postale (3/8 ).

Questi contenitori furono utilizzati soltanto sulle navi delle Linee Olandesi, nei tragitti tra la madrepatria e le Indie Olandesi, risultando alla fine solo queste due le nazioni che aderirono al trattato dell’U.P.U.

 

Ospedale Cardarelli di Napoli

 

Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale “Antonio Cardarelli”, rappresenta un punto di riferimento in Italia non solo per il Meridione, ma per la penisola intera.

I suoi Dipartimenti e i suoi Reparti, accolgono ogni giorno migliaia di pazienti. In questa sezione vengono presentate la storia, la struttura e la missione di uno dei maggiori Ospedali italiani.

L’azienda “A. Cardarelli” si distingue anche per le attività specialistiche di elezione di area medica e chirurgica, rappresentando quindi un riferimento per la rete sanitaria della regione.

Coupon Reponse modello Istanbul

E’ uscito a settembre, emesso da diverse amministrazioni postali che ancora lo utilizzano, il nuovo modello di Buono Risposta Internazionale denominato “Istanbul” dalnome della città dove si è svolto l’ultimo Congresso dell’U.P.U. durante il quale è stato prposto e approvato.