Ananiev

Cittadina nel distretto di Kherson in Ucraina, emise i primi francobolli nel 1875 quando fu realizzato un pezzo da 5 kopechi di color blu per essere utilizzato nella posta “rurale” Zemstvo. In una seconda emissione a fine anno il colore cambiò in rosso. Seguirono ulteriori nove emissioni tutte con valore facciale di 5 kopechi.

 

Amsterdao

Francobollo portoghese di beneficienza del 1928.

Emesso per raccogliere fondi per la squadra porteghese che partecipava alla IX edizione delle Olimpiadi, che si svolsero appunto ad Amsterdam.

AM Post Deutschland

L’iscrizione “Allied Military Post” apparve su questi francobolli dell’amministrazione postale che operò nella zona britannica e statunitense della Germania al termine del conflitto nel 1945.

Amiens e lo sciopero postale

 

Antico capoluogo del dipartimento della Somme, famosa per la sua cattedrale del XIII secolo.

Il 4 maggio 1909 ci fu uno sciopero del personale postale contro il licenziamento di 54 impiegati che disapprovavano la politica militare del governo.

La  Camera di Commercio organizzò un recapito postale locale ed emise il 13 maggio dei valori in verde e blu ed in vignetta lo stemma del Comune.

Annullati con bollo circolare Amiens-Somme cessarono di validità il 19 maggio, al termine dello sciopero.

 

Stato Indiano di Alwar

Uno dei 23 Stati Indiani che emisero francobolli locali prima del 1900. Prima emissione 1877 e in uso fino al 1902 finchè sotto il Protettorato Inglese le emissioni furono unificate. Facilmente riconoscibili dal disegno di un pugnale e due iscrizioni hindi in un ovale, vignetta che rimase costante nel tempo.

Il bollo “INTERNO”

Lo scopo principale per il quale  fu ideato detto bollo fu quello di contrassegnare la posta di servizio o quella indirizzata a personaggi che godevano della franchigia o, molto raramente quella spedita da privati, sempre però nell’ambito della sola città di Napoli. Probabilmente fu introdotto  subito dopo il ritorno dei Borboni a Napoli. Interessante è notare che la maggior parte delle lettere con il bollo “Interno” presentano al verso due o più bolli datari con date differenti.