Moli, la pianta che salvò Odisseo

Omero(seduto), l’archiatra e alle spalle Hermes con l’immolum (Moly).

Allegoria da una miniatura dal Codex Medicina Antiqua, (fol. 61 verso)

Il moli è una pianta immaginaria, appartenente al regno divino, che compare nell’Odissea (X, 302-306), dove svolge un ruolo fondamentale nel salvare Odisseo, grazie alle proprietà magiche di cui è dotata.

Stava a simboleggiare il rimedio donato da Ermes a Ulisse, quale antidoto contro la pozione a base di ciceone offerta dalla dea Circe, come dono di ospitalità: grazie all’antidoto, Ulisse riuscì a sottrarsi alla metamorfosi in maiale, sorte che toccò, invece, ai suoi compagni.

 

Biologia

La biologia (dal greco βιολογία, composto da βίος, bìos = “vita” e λόγος, lògos = “studio”) si interessa di tutto ciò che è vivente.

Il primo ad utilizzare il termine “biologia” fu  il fisiologo tedesco Karl Friedrich Burdach (1776-1847).

L’uomo di Altamura

L’Uomo di Altamura è uno scheletro di Homo Neanderthalensis scoperto il 3 ottobre 1993 nella grotta di Lamalunga, nei pressi di Altamura (BA), ed è datato tra i 128.000 e i 187.000 anni fa.

Inaugurata la rete museale per potre fruire ” a distanza ” di una visita virtuale al reperto senza causare alterazioni all’ecosistema della grotta che contiene lo scheletro.

Nave Ospedale “Ferdinando Palasciano”

In onore del medico Palasciano, che possiamo ritenere precursore rispetto a Dunant dell’idea del supporto in guerra ai feriti, la nave tedesca Konig Albert, requisita dalla marina Italiana, fu ribattezzata col suo nome.

Nel 1914, con lo scoppio della prima guerra mondiale, il König Albert si fece internare nel porto di Genova  per evitare la cattura da parte di unità della Royal Navy.

Agli inizi del 1916, nell’ambito della vasta operazione per il salvataggio dell’esercito serbo in ritirata attraverso i porti dell’Albania, la Regia Marina decise di dotarsi di tre ulteriori navi ospedale (oltre alle cinque già in servizio), ed una delle unità scelte allo scopo fu il König Albert, che divenne, con una capienza di 1000 posti letto, la più grande e capiente nave ospedale italiana.

Nel corso del suo servizio come nave ospedale la Ferdinando Palasciano effettuò complessivamente 46 missioni, trasportando in tutto 37.314 tra feriti e malati (la seconda nave ospedale italiana per numero di infermi trasportati).

 

 

Le “Dear Doctor” Postcards

Anche conosciute come  “Pentothal Postcards” furono messe nel giro postale dalla Casa Farmaceutica Abbott e sono diventate oggetto di collezionismo da parte di molti. Il nome rinviene dall’incipit sempre uguale del messaggio riportato e  servirono a lanciare sul mercato il nuovo anestetico della Casa Farmaceutica.

Le cartoline, con il loro messaggio pubblicitario, venivano realmente spedite dai paesi effigiati nell’illustrazione, come testimoniano le relative affrancature. Il testo dei vari messaggi, più o meno simili, decantavano dapprima le bellezze del posto e poi consigliavano, così come già avveniva nel paese illustrato, l’utilizzo del farmaco.

I pezzi più datati raggiungono discrete quotazioni ed uno dei maggiori collezionisti, l’americano Tom Fortunato, ha stilato un catalogo disponibile on line http://www.deardoctorpostcards.com/

 

Papa Giovanni XXI

 giovanni-xxi

unico medico che ebbe il privilegio di poter essere annoverato tra i successori di Pietro

Anche si di fatto era nato  in Portogallo a Lisbona, intorno al 1210, era conosciuto come Pietro di Spagna e aveva condotto gli studi di medicina a Montepellier, sede di una delle prime scuole mediche medievali.